LA RICEVUTA DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

216

La ricevuta della richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno è un documento fondamentale: dimostra di aver provveduto a rinnovare il permesso di soggiorno e, quindi, che non si è irregolari sul territorio italiano.

Che cosa si può fare con la ricevuta del permesso di soggiorno

In attesa di riavere il tuo permesso e in possesso della ricevuta potrai:

  • lavorare (secondo l’art. 5 c.9 bis del T.U.I, in attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno, il lavoratore straniero può legittimamente soggiornare nel territorio dello Stato e svolgere temporaneamente attività lavorativa);
  • chiedere la disoccupazione;
  • iscriverti nelle liste di mobilità dei centri per l’impiego se smetti di lavorare;
  • ottenere il nulla osta al ricongiungimento familiare;
  • prendere la patente italiana;
  • iscriverti al Servizio Sanitario Nazionale, se sei in attesa del primo rilascio, o mantenere l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale se sei in fase di rinnovo;
  • beneficiare delle prestazioni di disoccupazione (Circolare INPS 29 gennaio 2008) ed essere considerato in possesso di tutti i diritti acquisiti e maturati nell’ambito del rapporto di lavoro, instaurato ai fini previdenziali.

Come verificare se è pronto il permesso di soggiorno

Per verificare se il permesso di soggiorno è pronto bisogna collegarsi sul sito della polizia di Stato e inserire il numero di pratica presente sulla ricevuta.
Per la Questura di bologna collegarsi a questo sito

Cosa vuol dire “documento in trattazione”

Documento in trattazione significa che stanno preparando il tuo permesso di soggiorno.

Quanto tempo ci vuole per avere il permesso di
soggiorno

Per avere il permesso di soggiorno ci vogliono 60 giorni.
L’art. 5 comma 9 del d.lgs. 286/98 stabilisce che il permesso di soggiorno è rilasciato, rinnovato o convertito entro 60 giorni dalla data
in cui è stata presentata la domanda. I tempi però sono sempre molto più lunghi.

Come velocizzare il rilascio del permesso di soggiorno

per velocizzare il rilascio del permesso di soggiorno puoi inviare un sollecito in Questura tramite un avvocato.
Se sono trascorsi più di 60 giorni da quando hai chiesto il permesso, puoi fare ricorso al TAR.

Cosa fare in caso di smarrimento o furto del permesso di soggiorno

in caso di furto o smarrimento:

  • recarsi dai Carabinieri e sporgere denuncia;
  • recarsi presso un ufficio postale abilitato, con la copia della denuncia fata dai carabinieri, e richiedere il duplicato del permesso di
    soggiorno;
  • Alle Poste verrà consegnato un apposito modulo il cd. Modulo 209
    per richiedere il duplicato;
  • Si dovrà allegare una fotocopia del passaporto o di un altro
    documento di riconoscimento, con una marca da bollo da 16€ e
    il pagamento di 30€ da corrispondere allo sportello per le spese di
    spedizione della domanda.

Sul sito della polizia il permesso di soggiorno è pronto per
la consegna, ma l’SMS non è arrivato, cosa devo fare?

Non sempre arriva l’SMS, recati ugualmente in Questura per ritirare il tuo
permesso.