Come risparmiare sulle proprie bollette: energia, gas, acqua

16

Le bollette sono uscite fisse ad importo variabile perchè, come scritto in precedenza, dipendono dai nostri consumi. 

Oltre a tutte le azioni quotidiane che possiamo mettere in pratica per risparmiare (come controllare sempre che le luci vengano spente man mano che lasciamo le stanze, non lasciare dispositivi elettronici in carica o accesi quando non dobbiamo utilizzarli), esistono siti web che ci permettono di confrontare le offerte per la fornitura di gas e corrente. 

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) sul proprio sito, il Portale Offerte, offre ai consumatori l’opportunità di valutare le offerte di energia e gas sul mercato, in modo tale da poter scegliere quella più conveniente non solo dal punto di vista economico, ma anche contrattuale. Basterà scegliere nel menù tendina il servizio cui siamo interessati e il CAP dell’abitazione presso cui vogliamo accendere o modificare il contratto di fornitura. 

È molto importante tenere sotto controllo i consumi di tutte le utenze, in particolare gas, energia e acqua. Su ogni fattura che riceviamo troveremo nelle prime pagine il periodo di fatturazione e, nelle successive, i consumi stimati ed effettivi. Il confronto con i mesi precedenti ci aiuterà a capire se i nostri consumi sono coerenti (anche con il periodo dell’anno in cui siamo: ad esempio sarà normale consumare più gas o energia nel periodo invernale, in concomitanza con l’accensione del riscaldamento), o se è necessario porre maggior attenzione alle nostre azioni. 

ATTENZIONE! Una delle azioni utili per poter risparmiare, pagando effettivamente solo quanto abbiamo consumato (di gas, energia e acqua) e non una stima più o meno media, è quella di inoltrare al gestore dell’utenza, secondo le modalità indicate in bolletta, la lettura del contatore. Solitamente i contatori dell’acqua e del gas sono all’interno dell’abitazione, mentre quello dell’energia all’esterno (ad esempio in cantina o nel pianerottolo, in caso di un condominio su più piani).

L’ARERA a tal proposito offre anche l’opportunità di monitorare e tenere sotto controllo i consumi di gas, energia e acqua, inserendoli nel proprio sito il Portale Consumi. Basterà leggere la bolletta e, tramite SPID, entrare nel portale per riportare letture (effettuate) e consumi. Oltre a questi dati, il consumatore potrà leggere anche dati anagrafici e contrattuali rispetto alle proprie utenze. Sul sito dell’Autorità di Regolazione i consumatori possono trovare informazioni anche sui bonus per energia, gas e acqua, cliccando ARERA – Bonus Sociali.

ATTENZIONE! Cambiare i gestori di più utenze non è gratuito. Ogni consumatore che intende cambiare il proprio contratto di fornitura dovrà tener conto di eventuali spese di attivazione, come ad esempio le volture in caso del cambio di intestatario della fattura, ma anche il saldo residuo della precedente fornitura.

English versione

Version française